Professioni digitali e passaggio generazionale: parte 2

Passaggio generazionale e nuove professioni digitali
Nel precedente articolo avevamo affrontato il tema del cambio generazionale in azienda.

Una fase cruciale e delicata, che acquisisce ancora più rilevanza nelle cosiddette “family business” (aziende a conduzione familiare). Infatti, lasciare il posto alle nuove generazioni, significa inoltre aprirsi a nuove opportunità, nuove strategie e anche a nuove professioni digitali.

In questo articolo, andremo a conoscere alcune delle nuove professioni digitali, sia tecniche che operative, capaci di garantire all’azienda una crescita al passo con i tempi.

Le nuove professioni digitali

  • Data scientist: raccoglie, struttura e analizza i big data per ricavare informazioni utili e favorire il raggiungimento di nuovi obiettivi di business.

  • Plant manager: professionista della logistica e del magazzino,  coordina e organizza le attività quotidiane all’interno degli impianti produttivi aziendali. Monitora i dati di produzione e si occupa della sicurezza dei lavoratori.

  • Social Media e Web Content Creator: si occupano della gestione dei canali social aziendali, dell’analisi dei dati provenienti da essi ed elaborazione dei contenuti da pubblicare sulle piattaforme scelte.

  • Growth Hacker: è una professione digitale ibrida, che unisce competenze di marketing, di programmazione e service design per raggiungere livelli di business sempre migliori.

  • Cloud Architect: architetto di infrastrutture virtuali, scalabili e semplici da gestire soprattutto in contesti altamente dinamici. Facilita il processo di trasformazione digitale e contribuisce ad ottimizzare le risorse a disposizione.

  • IT Manager: unisce le competenze tecniche a quelle operative, si occupa della gestione e manutenzione dei sistemi informativi e tecnologici aziendali e di consulenza in materia di sistemi IT e cybersecurity.

Un passaggio critico

Quindi, in questo scenario rinnovato, le nuove generazioni sono espressione di fiducia nel futuro e nelle nuove prospettive, che si scontrano con la volontà di mantenere la continuità della posizione imprenditoriale. Soprattutto in queste occasioni si manifesta il timore di perdere il controllo della propria azienda, forte della saggezza e dell’equilibrio assicurate dall’esperienza.

Come afferma l’imprenditore e scrittore Pier Luigi Celli: “uscire di scena e non sbagliare le mosse è forse l’abilità più difficile da conquistare.

Concludendo, affinché ciò accada, bisognerebbe incoraggiare l’approccio al rinnovamento e alla trasformazione, formando gli imprenditori “in carica” sulle opportunità e le soluzioni innovative a disposizione della loro azienda. Riuscirebbero così a rintracciare e risolvere eventuali criticità nascoste per trasformarle in nuove opportunità di crescita. Si arriverebbe più preparati e consapevoli all’inevitabile momento del ricambio, conducendo l’azienda ad una nuova fase della sua vita.

Per questo il team Digimark, giovane e dinamico, lavora ogni giorno al fianco delle aziende clienti per rendere l’innovazione tecnologica creatrice di valore aggiunto.

Sfoglia

Scopri il Digiblog

digimark mecspe 2024 bologna industria 5.0

Digimark al MECSPE 2024

digimark al mecspe di bologna Digimark torna come espositore ad una delle più importanti fiere nazionali ed internazionali dedicate all’industria manifatturiera, il MECSPE, a Bologna

Guarda il webinar
su industria 4.0