Due giornate a Progetto Fuoco


progetto fuoco
Quale evento migliore se non Progetto Fuoco per entrare in contatto col mondo del riscaldamento e capire come si sta evolvendo!

Ogni due anni a Verona si svolge la fiera più importante legata al settore della legna e del pellet. Aziende di tutta Europa si concentrano in sei padiglioni e cercano in cinque giorni di mostrare i risultati, l’innovazione ed i traguardi che sono riusciti a tagliare dagli anni precedenti. Non solo produttori di stufe o caldaie, ma anche di schede elettroniche e componentistica. Colossi come Palazzetti, Edilkamin ,Ravelli … per le stufe o Tiemme elettronica per l’elettronica, sono solo alcune delle aziende che vi anno partecipato. Quest’ anno a “curiosare” c’era anche Digimark, non solo per studiare ciò che gli altri avevano da offrire, ma per vedere con orgoglio grandi ditte tra quelle citate utilizzare in fiera nostri prodotti.

Parliamo di telecontrollo. E’ da tempo ormai che si parla di domotica, di casa intelligente, elettrodomestici interattivi… e perchè allora non stufe a pellet?

Questa è la domanda che ci siamo fatti e che Edilkamin ha accolto.

La vera sfida è arrivata quando la domanda è stata accolta due settimane prima della fiera!

Due settimane soltanto per studiare,progettare ed integrare una scheda per le loro stufe. Ma ce l’abbiamo fatta.

A Progetto Fuoco 2014 è stata presentata “MYA WiFi”, una tra le prime stufe connesse in rete,controllabile da web o da smartphone.

Ma noi di Digimark non ci accontentiamo!

In questa corsa pre-fiera abbiamo avuto anche il piacere di collaborare con Tiemme elettronica e di progettare ed implementare l’interfaccia ed il software della nuova linea di Touchscreen che hanno esposto nel loro stand. La linea “easyTouch 4 e 7, touchscreen sviluppati appositamente per il controllo dei grandi impianti di riscaldamento.

Insomma, due giornate intense in cui abbiamo stretto conoscenze ,consolidato relazioni e cercato di capire che strada prenderà in futuro questo settore.

Credo di poter dire,magari presuntuosamente che, un po’ di futuro lo abbiamo portato anche noi.

1.465 views